Accedi Registrati

Entra nel sito

Nome Utente
Password *
Ricordami

Registrati

I campi contrassegnati con un asterisco (*) sono richiesti.
Nome
Nome Utente
Password *
Verifica password *
Email *
Verifica email *

Per informazioni 02 6693994 - 02 6693694

Facebook Google Plus

Il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto

Il cuoio capelluto può essere soggetto a una serie di problemi che, se non curati, possono essere la concausa principale delle calvizie, o condurvi con il tempo.

I problemi più comuni del cuoio capelluto sono:

Iperseborrea: capelli e cuoio capelluto si presentano untuosi, spesso nei soggetti con calvizie in corso, ma senza dermatiti. Occorre detergere i capelli più spesso con prodotti specifici, non perdendo di vista la patologia primaria, causa della perdita di capelli.

Pitiriasi (forfora): è un'alterazione del ritmo di ricambio delle cellule. Il clima, il sole, lo stress, prodotti per uso topico, la familiarità, il pytirospurum ovalis, possono intervenire nella sua genesi. Colpisce quasi il 50% di uomini e donne tra i quattordici e i trentacinque anni. Il detergente adatto è l'arma più efficace, unendo trattamenti specifici come jonoforesi e fanghi.

Dermatite seborroica: produce squame di colore giallo con cuoio capelluto arrossato e prurito. E' dovuta a una degradazione del sebo. Oltre al cuoio capelluto, colpisce anche il volto, lo sterno e la regione infrascapolare. Acido salicilico, catrame, ketoconazolo, corticosteroidi possono controllare questo problema.

Richiedi una Consulenza